Elettrodomestici da incasso
e da libera Installazione.

Contatti

Nuova etichetta energetica elettrodomestici: tempistiche e dettagli di questo cambio di rotta

La nuova etichetta energetica per gli elettrodomestici ha creato non pochi dubbi e perplessità nei consumatori che, non sapendo bene come confrontare le vecchie classi con quelle nuove, cercano continuamente risposte da venditori e produttori.

In questo articolo, andiamo a fare chiarezza su quelle che sono le caratteristiche principali della nuova etichetta, le tempistiche a cui attenersi e come fare confronti tra vecchi e nuovi elettrodomestici.

Tempistiche: quando cambia la classe energetica?

Come sappiamo, l’etichetta energetica serve a darci informazioni sui consumi di quel dato modello di elettrodomestico ed è utilizzata come criterio di scelta tra i diversi apparecchi.

Questa nuova etichetta energetica per gli elettrodomestici è entrata in vigore dal 1° Marzo 2021 dando vita ad un nuovo sistema di valutazione.

I negozi potranno esporre e vendere elettrodomestici contrassegnati dalla vecchia etichetta solo fino al 30 Novembre 2021.

Dal 1° dicembre, infatti, sarà vietata la vendita di modelli precedenti che non siano stati aggiornati con le nuove classi.

In questo modo, ad esempio, un apparecchio che prima si trovava in classe A potrebbe adesso trovarsi in classe C e ciò dovrebbe incentivare le aziende a produrre elettrodomestici sempre più efficienti.

Ma queste tempistiche valgono per tutti gli elettrodomestici? No.

 

La sostituzione interesserà dapprima frigoriferi e congelatori domestici, lavatrici e lavasciuga, lavastoviglie, TV e sorgenti luminose.

Per le altre categorie come condizionatori, asciugatrici e aspirapolvere si dovrà attendere fino al 2022.

Come saranno le classi della nuova etichetta energetica degli elettrodomestici?

Innanzitutto, le informazioni contenute nella nuova etichetta energetica degli elettrodomestici dovranno essere obbligatoriamente esposte su ogni apparecchio.

Nel caso delle lavatrici, ad esempio, le informazioni contenute sono le seguenti:

  • Codice QR

  • Marchio del fornitore

  • Identificativo del modello

  • Scala delle classi di efficienza energetica da A a G

  • Classe di efficienza energetica

  • Consumo di energia del programma eco in kWh per 100 cicli

  • Numero di coperti standard del programma eco

  • Consumo di acqua del programma eco espresso in litri per ciclo

  • Durata del programma eco

  • Emissioni di rumore aereo in dB(A) misurate a 1 metro e classe di emissione di rumore aereo

  • Il numero del presente regolamento.

 

Il livello più basso sarà indicato dalla classe G e dal colore rosso, mentre il migliore è rappresentato dalla classe A e dal colore verde scuro.

Quindi i colori saranno gli stessi rispetto alla vecchia etichetta ma la scala riprenderà quella iniziale da A a G.

Non esisteranno più, quindi, simboli o lettere ripetute (es. AAA, A+++, A++) che in passato hanno generato grande confusione e fraintendimenti.

Infatti, in passato la differenza tra A+++ e A++ era quasi di 3 livelli, cosa che non veniva di certo ben rappresentata da questi simboli.

La nuova etichetta energetica andrà a rimediare proprio a questi errori consentendo agli utenti di comprendere meglio le prestazioni energetiche dei prodotti.

Quali informazioni troveremo scansionando il QR Code della nuova etichetta energetica?

 

La nuova etichetta energetica degli elettrodomestici disporrà di un QR Code nell’angolo in alto a destra: scansionando questo codice da smartphone, i consumatori potranno ottenere informazioni ulteriori sul prodotto.

Queste informazioni saranno disponibili all’interno della banca dati EPREL gestita dall’UE, accessibile scansionando il QR Code e disponibile da marzo 2021.

Un’altra novità introdotta nelle nuove etichette energetiche è la classificazione del rumore tramite una scala da A a D, per capire individuare l’elettrodomestico più silenzioso.

In conclusione, il sistema di classificazione sarà uniforme per ogni apparecchio della stessa categoria e semplificato, dalla classe G (livello più basso di colore rosso) fino ad arrivare alla classe A (livello migliore di colore verde scuro).

Inoltre, ogni dieci anni o quando una consistente percentuale di modelli sarà presente nelle classi di efficienza più alte, andrà aggiornata.

La nuova etichetta energetica faciliterà notevolmente la scelta e l’acquisto di nuovi elettrodomestici ed il confronto con quelli meno recenti.

Se vuoi una consulenza specialistica per l’acquisto dei tuoi elettrodomestici non esitare a contattarci o a venirci a trovare nei nostri show-room.